Excite

Xbox One: spiegazioni sul lancio ritardato e sul Kinect

Xbox One arriverà il prossimo novembre, ma non in contemporanea (quasi) mondiale, come, invece, in molti avevano presupposto e la stessa Microsoft aveva annunciato, ma alcuni paesi vedranno il lancio della console posticipato al 2014.

Questo non è uno spostamento dettato dal lancio in differenti aree, da difficoltà dovute a sistemi PAL o USA, perchè la console sarà region free, senza blocchi regionali anche per quanto riguarda i suoi DLC o i suoi contenuti scaricabili. Non ci saranno differenze tra le versioni orientali e quelle occidentali, tra quelle del nuovo e del vecchio continente, ma il posticipo è causato da tutta una serie di questioni meramente pratiche, come la traduzione di alcuni testi, il processo di localizzazione della xBox One dash, o persino, le differneti iniziative promozionali.

Una notizia, questa di un ritardo tecnico, che non ci deve preoccupare, in quanto l'Italia fa parte di quella schiera dei tredici paesi che, con Francia, Germania, Stati Uniti e Gran Bretagna, potrà vedere la console nei suoi scaffali sin dal day one, ma per altri stati non sarà così: Belgio, Svizzera e Olanda, ad esempio, dovranno aspettare qualche mese per poter giocare con la nuova Xbox One, almeno fino al prossimo anno.

Ma torniamo a un'altra spinosa questione legata a Xbox One, la presenza del Kinect: in molti avevano sperato che, dopo l'annuncio che la console di Microsoft non avrà bisogno, per tutti i titoli, del nuovo sensore, l'azienda avesse in programma dei bundle senza l'accessorio, venduti a minor prezzo e molto appetibili ai giocatori non interessati a un certo tipo di gaming. Bene, purtroppo (o per fortuna) Microsoft ha negato questa possibilità, aggiungendo che una volta provate le vere potenzialità del nuovo Kinect non ne potremo più fare a meno: che cosa ne penseranno i giocatori che volevano acquistare solo la Xbox One?

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017