Excite

Wii U disponibile negli USA

È arrivato il gran giorno: da oggi 18 novembre Wii U, la nuova console da salotto di Nintendo, è, finalmente, in vendita negli USA, il primo paese scelto per la sua distribuzione. Che cosa i fortunati acquirenti hanno già potuto sperimentare e rivelare a noi che, per poterla avere nelle nostre case dovremo attendere sino al 30 del mese?

Immagini: I Mii invadono New York

La prima è una notizia non molto piacevole: il modello basic, quello più economico e venduto al prezzo di 299 euro, avrà, a conti fatti, solo 3 GB di memoria utilizzabile. Ricordiamo, infatti, che in questo bundle saranno inclusi esclusivamente un GamePad e una console di memoria flash da 8GB, 5 dei quali saranno occupati dal sistema e dagli aggiornamenti. Un dato che è utile conoscere prima dell’acquisto perché, a conti fatti, il modello premium appare molto più conveniente: non solo per la memoria quadruplicata (da 32 GB invece di 8 GB) ma anche dalla presenza di un gioco, NintendoLand oltre a cavi e accessori utili per giocare, il tutto rilasciato a 50 euro in più rispetto al modello base, quindi a 349 euro.

Appena avremo la nostra console in casa, qualunque sia il modello, dovremo scaricare un primo aggiornamento davvero corposo: dalle prime indiscrezioni arrivate dall’America, questo sarà un firmware di ben 5 GB che impiegherà qualche ora per essere portato a termine. Obbligatorio, non si potrà, dunque iniziare a giocare appena acquistata la console (chi, dunque, attende con ansia di mettersi di fronte alla televisione per sperimentare i nuovi software è costretto ad attendere).

Infine, l’ultima notizia, in questo caso più una conferma, è che la console, sebbene a un prezzo non proprio conveniente, è venduta in sottocosto da Nintendo: niente profitti dalla vendita dei dispositivi per Iwata e soci, ma da quella dei videogiochi. L’azienda, infatti, ha giustamente pensato di rilasciare Wii U a un costo non troppo eccessivo per permettere la sua diffusione maggiore e, di conseguenza, una vendita più ampia di videogiochi, con un totale maggiore di profitti.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017