Excite

Videogiochi, i 10 uomini più ricchi secondo la CNBC

  • http://photo.infophoto.it

Un videogioco forse non allungherà la vita ma in alcuni casi può cambiartela, rendendoti miliardario. I videogiochi, ed i 10 uomini più ricchi secondo la CNBC; una interessante analisi arrivata dal network americano, che ha dimostrato come il mercato dei videogame continui ad essere uno dei più floridi in assoluto.

Non c'è pirateria che tenga come dimostrano le storie di Gabe Newell di Vale Software (proprietari di Steam), Don Mattrick di Xbox ed ex membro della Electronic Arts (la casa madre di best seller come Pes e Need for Speed), Richard Garriott il padre di "Ultima", il presidente della Activision Bobby Kotick o il giapponese Hiroshi Yamauchi, legato alla Nintendo.

Tutte storie di creativi che grazie ai videogiochi sono diventati dei veri e propri nababbi con patrimoni colossali, ville di lusso ed un vita che tutti gli altri si sognano.

Un aspetto comune a tutti questi neo miliardari è la velocità con cui il loro reddito (e di concerto anche la loro vita) è cambiata. Grazie ad i social network e le modalità multiplayer, anche i videogiochi usufruiscono di quella che viene chiamata "viralità". All'inizio ne parla qualcuno e poi ne parlano tutti, in tutto il mondo, e magari comprano anche il prodotto.

Ed ovviamente un videogioco rivenduto in tutto il mondo consente dei guadagni stratosferici anche in pochi mesi.

Completano la curiosa classifica stila dalla CNBC altri cinque guru del mondo dei videogiochi, che grazie al mondo dell'intrattenimento hanno radicalmente cambiato le proprie esistenze; tra questi si trovano Vince Zampellla e Jason West padri di "Call of duty", i fratelli Houser dela Take-Two, Mike Morhaime della Blizzard Entertainment e Marc Pincus dalla cui creatività è nata Zynga.

Il futuro? Le console continueranno ad avere una solida base di pubblico ma c'è chi è pronto a scomettere che il prossimo grande boom di vendite di videogiochi nascerà all'interno del mondo dei contenuti per smartphone; Apple e Google si stanno già leccando i baffi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017