Excite

Videogiochi come terapia per i bambini affetti da cancro

  • http://photo.infophoto.it

Un videogioco ci salverà la vita? Forse no, ma le storie che arrivano dagli ospedali pediatrici italiani raccontano esperienze in cui gli stessi videogiochi possono essere usati come terapia per i bambini affetti da cancro.

Le modalità di utilizzo della tecnologia ludica in ambito ospedaliero, ed oncologico in particolare, variano da nosocomio a nosocomio, così come varia la percezione degli esperti sull'argomento.

C'è che chi, come Fulvio Porta, primario di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale civile di Brescia, carte alla mano parla di studi in cui si vede come l'utilizzo di videogiochi durante le terapie oncologiche aiuti i piccoli pazienti a mantenere un basso livello di stress, aiutandolo in una più veloce guarigione.

Come detto i punti di vista sull'argomento sono variabili, e c'è chi, come il prof Franco Locatelli, del dipartimento di Oncoematologia pediatrica del Bambin Gesù di Roma, non crede che la tecnologia possa sostituire il rapporto terapeutico tra pazienti e medici.

Il dibattito dunque è aperto. Quel che è certo e dimostrato è che i videogiochi hanno la capacità di far astrarre tanto i bambini quanto gli adulti dalla realtà, ipnotizzandoli per alcuni minuti e rendendoli estranei a quello che avviene intorno.

Non è detto però che questo sia sempre un bene, visto che al contrario, videogiochi troppo coinvolgenti possono aumentare il livello di stress.

La soluzione? Utilizzare ad esempio i videogame per far conoscere l'ambiente ospedaliero al bambino, avvicinandolo per quanto possibile, anche ad un percorso cognitivo della propria patologia. Questa è ad esempio la via perseguita nell'unità operativa day hospital di ematologia pediatrica dell'ospedale San Gerardo di Monza.

Distrazione o stress? Benessere o fonte d'ansia aggiuntiva? Pediatri ed oncologi dibattono sull'argomento, e bisognerà aspettare alcuni anni prima di avere studi definitivi sull'argomento.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017