Excite

Tomb Raider Definitive Edition: migliorie e differenze del gioco

Sicuramente il reboot di Tomb Raider è uno dei titoli che più ci ha colpiti nel 2013: il gioco, però, sta per tornare anche sulle console next gen, Playstation 4 e Xbox One, con la nuova definitive edition. In che cosa si differenzieranno queste versioni da quelle per PlayStation 3 e Xbox 360? Quali, invece, le peculiarità della versione Sony e quella di Microsoft?

Iniziamo dalle differenze old/next gen, essenzialmente da trovare nel comparto tecnico del gioco: innanzitutto è stata studiato un nuovo sistema di illuminazione, in modo tale da rendere ancora più realistico il gioco e le situazioni in cui ci andremo a trovare, è stata, poi, implementata una tecnologia TRESS FX per rendere i movimenti dei capelli più fluidi e, persino, è stato ripensato un nuovo modello di Lara Croft. Tutte caratteristiche a cui si deve aggiungere il passaggio ai 1080p.

Ma ci saranno anche differenze tra la versione per Xbox One e quella per PlayStation 4: la notizia della settimana, è, infatti, che sulla console next gen di Microsoft il titolo girerà a soli 30 fps, contro i 60 di quella Sony. Questo a causa dei due diversi team di sviluppo che hanno curato il gioco, arrivando, così a diversi risultati.

La Definitive Edition di Tomb Raider, questo il nome dell'edizione per PlayStation 4 e Xbox One, includerà al suo interno, oltre al gioco, anche tutti i DLC usciti per il titolo, un mini art-book realizzato da Brady Games, il video di sviluppo Final Hours e il comic Dark Horsse in versione digital, il tutto al prezzo di 60 euro circa. Una sola domanda, però: chi acquisterà il gioco dopo aver già provato il titolo sulla vecchia generazione di console?

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017