Excite

Skylanders Trap Team è arrivato: prezzo delle edizioni, console di sviluppo e novità

Esce oggi il nuovo gioco Activision che, dedicato ai più piccoli, sfrutta la realtà aumentata: Skylanders Trap Team, questo il suo nome, è l'ultimo capitolo dell'omonima saga, giunto su console al suo quarto episodio e realizzato per Nintendo Wii, 3DS, Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3 e Playstation 4.

Skylanders Trap Team: le prime informazioni sul gioco

Tanti sono i punti in comune con i tre titoli che lo hanno preceduto, partendo proprio dall'utilizzo delle statuette reali per poter interagire con il mondo di gioco: una caratteristica che ne ha sancito il successo, la sua longevità in termini di profitti (non generati solo dal titolo ma anche dai pupazzetti che vengono venduti per ampliare il gioco) e che ha ispirato Disney a sfruttare la NFC con la sua serie Infinity.

Disney Infinity 2.0: trailer, uscita e novità

Ovviamente non mancano alcune novità: per imprigionare i cattivi, fuggiti in gran numero dalla prigione di Cloudcracker, il giocatore e gli Skylanders dovranno utilizzare delle trappole, i Cristalli di Traptanium. In questo modo, grazie alla forza degli elementi, non solo si potranno bloccare i loro perfidi intenti ma, addirittura, farli trasformare e farli combattere dalla parte del bene.

Due sono le edizioni di Skylanders Trap Team da oggi in vendita: oltre al classico Starter Pack (con prezzo che varia dai 60 euro per le console portatili ai 75 per quelle casalinghe) e al cui interno si trovano, la copia del gioco, un Portale Traptanium, due Personaggi, due trappole, due cards con i codici segreti, due trading cards e un poster da collezione, è disponibile anche la dark edition (prezzo intorno ai 100 euro). Qui, oltre a tutto quello elencato per la versione normale, sono incluse trovano altre due trappole, adesivi, trading card, uno speciale poster da collezione con doppia stampa e le varianti in bianco e nero di Snap Shot, Wildfire e Food Fight, tre dei nuovi personaggi della serie.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017