Excite

Nintendo DS: ieri, oggi, domani

La Nintendo DS ha il primato della console portatile più venduta al mondo: 144 milioni di esemplari dal 2004 a oggi. Vediamo la storia, le caratteristiche peculiari, le ragioni del successo e le strategie pensate dalla casa costruttrice per proseguire il suo successo.

Dual Screen!

L'intuizione Nintendo riguardante una console per videogiochi portatile costituita da un guscio che, aperto, "svela" i due display da tre pollici, è stata notevole. Come tutti sanno, la sigla DS significa "Dual Screen". Il successo di vendita certifica la lucida visione del mercato della strategia DS, almeno quella degli anni 2004 - 2010.

Perché due schermi? Lo schermo superiore è "normale", mentre quello inferiore è del tipo "touch", il primo in un videogioco. Toccando con il dito o, meglio, con una punta di plastica lo schermo, si danno indicazioni alla console riguardanti le coordinate dello schermo corrispondenti al punto toccato. Questo touch screen è di tipo resistivo, formato da due fogli di materiale trasparente conduttivo separati da un dielettrico sovrapposti allo schermo. Se premuti, vanno in contatto, modificando così la resistenza dal punto contattato ai e sensori posti agli angoli. Elaborando questi dati è possibile conoscere le coordinate del punto contattato. Con questo sistema, l'interattività' del videogioco risulta molto aumentata, e nuovi tipi di videogiochi che sfruttano appieno questa caratteristica sono stati possibili.

Altra interessante caratteristica delle console Ninetnedo DS è il riconoscimento vocale, che aumenta ulteriormente la varietà di giochi possibili.

Fondamentale è stata la connettività Wi-Fi, che permette di giocare con altri possessori di questa console sia off-line (entro 30 metri) che on line, grazie ad un sito internet creato allo scopo: Wi-Fi Connection Website. Quindi si è off-line, tramite PictoChat si può chattare con altri giocatori.

Mentre sui primi modelli alcune funzioni, quali leggere file MP3 e navigare in internet, erano possibili solo tramite accessori acquistabili a parte, nelle versioni dal 2008 ad oggi sono integrati nella console.

Del 2010 è la Nintendo DSi XL, caratterizzata dagli schermi di maggiori dimensioni: 4.2 pollici anziché 3.

L'ultima novità Nintendo in ordine di tempo per quanto riguarda le console portatili è la Nintendo 3DS, ed è una novità assoluta per quanto riguarda i videogiochi. Introdotta nel Marzo 2011, è molto innovativa perché uno dei due schermi, in particolare quello superiore, permette di vedere i filmati in 3D senza l'uso dei i soliti occhialini, che tutti giudicano estremamente scomodi.

Il futuro delle console portatili

Nonostante le ultime, e per certi versi sorprendenti, console Nintendo DS, il 2011 non è stato un anno molto felice per la casa nipponica. La console portatili non hanno avuto le vendite che si aspettavano, probabilmente anche a causa di altri sistemi portatili che offrono, oltre alla possibilità di gioco, altre funzioni, primi fra tutti gli IPad o iPad equivalenti. Per questo, nonostante alcune dichiarazioni di sufficienza di Satoro Iwata, presidente, alla Nintendo stanno sicuramente pensando ad ulteriori contromosse per rinvigorire il mercato dei loro sistemi portatili.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017