Excite

Metal Gear Solid Ground Zeroes: Kojima risponde alle accuse

Solo ieri la notizia della durata non proprio esaltante del prossimo Metal Gear Solid, Ground Zeroes, aveva creato malcontento tra i giocatori, ma oggi è il turno di Hideo Kojima che arriva a difendere il suo titolo parlando di alta rigiocabilità.

Attraverso Twitter il papà di Snake ha voluto precisare alcuni aspetti del suo prossimo gioco, sottolineando proprio il fatto che, una volta terminato, potremo nuovamente ripercorrere tutte le avventure senza annoiarci proprio grazie alla non linearità di questo Groud Zeroes, alla sua possibilità di mutare a ogni volta, cosa mai accaduta nel passato. Saranno la varietà del titolo, il suo vasto open game e la possibilità di rivivere l'esperienza di gioco in numerose maniere diverse a renderlo così speciale.

Non si tratterà, dunque, delle sole due ore e poco più di gameplay per terminare la campagna principale, ribadisce Kojima, ma anche il tempo per rigiocarlo e quello per completare le missioni secondarie. Queste saranno ben cinque, e andranno a includere elementi di gioco non presenti nella parte primaria come le competizioni online tra i giocatori che qui prendono il nome di Trials Record.

Basterà questo a far riconsiderare Ground Zeroes un titolo da acquistare al day one (il 20 marzo) oppure no? Kojima ha convinto qualcuno dopo tutte le accuse dei giorni scorsi? Vi ricordiamo, però, che il gioco in questione è semplicemente un preambolo di Metal Gear Solid: The Phantom Pain, gioco sicuramente più lungo di questo e che uscirà in data ancora da determinare, e che sarà venduto a un prezzo ridotto (anche se non così tanto) rispetto alle normali release.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017