Excite

La console modificata vende di più

In Sud America la modifica tira. E anche tanto. Ne sa qualcosa la Nintendo: la console Wii "vergine" è molto meno venduta delle console modificate. Basta fare un giro sui siti di aste online per accorgersi della disparità di offerta: in totale, le console originali sono solo un quinto rispetto alle versioni con ModChip.

Di quest'ultimo ne esistono diversi tipi e a prezzi diversi: il ModChip "Wiinja" viene venduto al prezzo di circa 100 dollari compreso d'installazione, quello "Wiinja V2" con kit d'installazione viene invece venduto a circa 25 dollari, mentre un'altra versione la "Wiikey", raggiunge la cifra di 50 dollari. La Nintendo non è stata a guardare e sta cercando di individuare le console modificate impedendogli il gioco online, ma sembra che tramite il chip "Wiinja" sia possibile evitare il controllo e simulare la versione non modificata.

Conclusione? La disponibilità di Chip può essere annoverata tra le cause di una maggiore vendita rispetto ad altre console più difficili da modificare (ne sa qualcosa la Sony, battuta alla grande in Sud America). Non è un elogio alla pirateria, ma considerando l'altissimo prezzo dei giochi e il reddito medio, non proprio stellare, dei sudamericani, in qualche modo bisogna arrangiarsi. D'altronde una console modificata costa poco più di una originale (all'incirca 50 dollari), ma permette un risparmio notevole nell'acquisto di titoli non originali. Una politica di vendita che tenga in considerazione il reddito e il mercato locale potrebbe essere, quindi, l'unica soluzione per arginare il fenomeno del modding illegale su console.

Via The Inquirer IT

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018