Excite

Il movimento nel futuro delle console

  • Foto:
  • © thegameover.eu

Il futuro della console PlayStation 3 è il movimento. Sembra un paradosso ma l’attuale mercato delle console per l’intrattenimento domestico vive una fase evolutiva piuttosto curiosa. A grandi linee si potrebbero dividere le console per videogiochi oggi disponibili sul mercato, in due grandi insieme: quelle incentrate in maniera pesante sul movimento fisico dell’utente e quelle che non vedono nel controllo gestuale il punto caratterizzante del prodotto.

Al primo insieme appartiene la console Nintendo Wii mentre nel secondo troviamo la PlayStation 3 di Sony e la Xbox 360 di Sony. Ci sono poi le console portatili come la Nintendo DS. Quello che accade è da un lato la Wii che cerca di assomigliare sempre più alla Nintendo Ds, iniziando alcuni videogiochi rompicapo nel suo portfolio; dall’altro ci sono la Xbox 360 e la PlayStation 3 che rispettivamente con Kinect e Move, cercano di assomigliare sempre più alla Nintendo Wii.

Qual’è la chiave di volta di tutti questi cambiamenti in atto? In sintesi l’obiettivo di Nintendo, Sony e Microsoft è quello di creare console in grado di coprire a 360 gradi le esigenze di gioco dell’utente moderno. Invece di specializzarsi in un settore piuttosto che in un altro le console provano ad assomigliarsi con l’obiettivo di attrarre il maggior numero di utenti possibili.

La concorrenza è tanta e tale in questo comparto che bisogna provare ad attrarre nuovi clienti con tutti i mezzi a disposizioni. Perciò se c’è una funzionalità che riscuote successo su una console allora anche le altre la copiano più o meno velatamente e senza troppi problemi. Ma d’altronde questo è un meccanismo tipico del mondo della tecnologia in generale.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017