Excite

Il mercato italiano cresce, ma siamo sempre agli ultimi posti

I videogiochi in Italia tirano. Lo dimostra il terzo rapporto annuale sullo stato dell'industria dei videogiochi commissionato dall'AESVI - l'Associazione Editori Software Videoludico Italiano - che snocciola cifre molto positive, ma comunque sotto la media europea.

Oltre ad una crescita complessiva del +2.3% rispetto al 2005, il settore che ha fatto un notevole passo avanti è quello relativo ai videogiochi portatili, che in concomitanza del grande successo dei supporti mobili, vede crescere il suo giro d'affari del 31%.

In media, oggi una famiglia italiana su tre possiede una console: una percentuale che inizia ad essere molto appetibile da parte di produttori e distributori. 1781 le nuove uscite, contro le 1302 del 2005, con un'età media di gioco che si innalza a 28 anni.

La ricerca, commissionata da importanti aziende e comprendente di tutti i produttori di console con sede in Italia, fa affiorare anche un altro dato importante: in Italia piacciono i giochi piuttosto facili, alla portata anche del giocatore occasionale.

Siamo molto contenti della crescita di questo mercato, sperando di pareggiare presto le cifre di crescita di altri paesi dell'Unione Europea.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017