Excite

Il Codacons chiede il ritiro di GTA IV

Il Codacons ha presentato un esposto a ben 104 Procure della Repubblica per il ritiro dal commercio di GTA IV, in vendita in Italia da pochi giorni. A suscitare la reazione del Codacons è la violenza di cui è pieno zeppo il gioco della Rockstar Games: "Già solamente l’oggetto della missione principale del gioco, quello di diventare un capo clan mafioso, potrebbe suscitare qualche perplessità, ma ciò che lascia veramente strabiliati sono i metodi che i programmatori hanno messo a disposizione dei giocatori per raggiungere lo scopo prefissato".

Per evitare che il ripetersi di scene violente potesse turbare qualcuno, i distributori hanno perfettamente specificato, con il marchio Pegi, che GTA IV è un videogioco adatto solo ad un pubblico adulto: persone consapevoli che, nonostante la crudezza ed alcune immagini esplicite, si tratta di una simulazione fantasiosa "a tema" criminale.

Uno studio ha sì confermato che il 78% dei videogiocatori è minorenne, ma altri studi hanno anche specificato che non esistono legami tra videogiochi violenti e comportamenti "emulativi" nella realtà. Ma il Codacons ha comunque chiesto di aprire un'indagine sul videogioco per una presunta "istigazione a delinquere" e per tutelare la salute mentale dei minori.

Mi sembra che il Codacons consideri i minorenni dei decerebrati che non riescono a distinguere la realtà dalla finzione: Liberty City non è Roma, Milano, Napoli o qualsiasi altra città del mondo. Va bene avvertire dei contenuti espliciti, ma parlare di istigazione alla delinquenza mi sembra davvero esagerato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017