Excite

GTA 5: tanti preordini per l’uscita, ma c’è chi critica e vuole il ban

Ormai lo sappiamo tutti molto bene: GTA 5 è il gioco più atteso di questo 2013 che sta per iniziare. Sebbene la data di uscita non sia ancora stata ufficialmente annunciata da Rockstar Games, numerosi sono già i preordini: ma c’è anche chi, contrario alla violenza del gioco, chiede il suo ban.

Immagini GTA 5: un piccolo regalo da Rockstar per Natale

Il 2013 si preannuncia essere un nuovo grande anno videoludico e i preordini di alcuni titoli che usciranno nei prossimi mesi, battono di gran lunga quelli di GTA 5 (sia perché usciranno prima, sia perché, la data di arrivo del nuovo Grand Theft Auto è ancora sconosciuta): oltre 300.000 le copie prenotate per Bioshock Infinite, nelle sue varie versioni per PS3 e xbox, circa 160.000 quelle per Luigi’s Mansion 3DS e 125.000 per l’ultima avventura di Kratos, God of War Ascension.

Nonostante l’incertezza sulla sua release, nei soli USA sono già 125.000 le persone che hanno già prenotato questo nuovo capitolo di GTA: certo, molte meno rispetto ad altri attesissimi titoli, ma non abbiamo dubbi che, a fine 2013 il gioco di Rockstar sarà in vetta alle classifiche di vendite mondiali.

E torniamo al secondo punto dell’articolo: la richiesta di ban del gioco da parte di alcune associazioni statunitensi. Non è la prima volta (né, tantomeno, l’ultima) in cui si torna a parlare di violenza nei videogiochi e sui possibili effetti e ripercussioni che questa ha nella vita reale, ma l’argomento, dopo la recente strage di Newton, è nuovamente tornato in auge.

Dopo aver inizialmente incolpato titoli del calibro di Mass Effect, rei di istigare a compiere gesti così plateali, ora è il turno GTA che, secondo alcune associazioni americane rappresentate dal senatore Joe Manchin, istigherebbe i più giovani a comportarsi da malviventi. Purtroppo la questione è molto più complessa di così e non sarà l’ultima volta in cui i videogiochi verranno accusati di atti del genere: ma, ormai, ci siamo abituati.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017