Excite

FIFA 14: in che cosa dovrebbe ancora migliorare?

Abbiamo già avuto un primo assaggio di FIFA 14, ma il gioco completo deve ancora arrivare nei negozi: ci chiediamo, comunque, quali sono gli aspetti che EA Sports dovrebbe ancora migliorare per rendere il suo titolo davvero perfetto.

Dopo aver provato la demo del gioco (oltre a quella di PES 14), ci rendiamo conto che ancora non tutti gli aspetti convincono: affinché FIFA possa davvero smettere di temere l'avversario targato Konami, e superarlo in tutti i campi, mancano alcune caratteristiche, come, ad esempio, la Champions League, prerogativa del suo rivale. Da migliorare anche la telecronaca, in Italia affidata a Giuseppe Bergomi e Fabio Caressa, oltre ad alcuni aspetti tecnici di contorno alla partita che, forse, troveranno già una risoluzione nella versione next gen del titolo.

Grandi critiche, poi, per le valutazioni dei giocatori, da molti giudicare irreali: non solo per l'assenza di Balotelli dai top 50, che ha fatto scatenare i commenti di molti appassionati nostrani, ma anche per Aaron Ramsey, che ha preso solo un 77 nonostante lo scorso anno abbia fatto uno splendido campionato o, al contrario, per valutazioni troppo alte, come quelle di Nemanja Vidic o di Antonio Valencia. Ci sono, infatti, giocatori che, forse, meriterebbero una posizione più elevata di quella ottenuta fa FIFA 14, come Garreth Bale, solo diciassettesimo, o Luis Suarez solo trentatreesimo: ma la stagione è appena iniziata e non ci resta che attendere quali saranno i vari risultati.

Intanto, FIFA 14 uscirà la prossima settimana nelle sue numerose piattaforme: oltre a PlayStation 3, Xbox 360 e PC atteso anche su PS Vita, Wii, 3DS, PSP, PS2 e, a novembre, su Xbox One e Playstation 4.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017