Excite

Fenomeno in erba

Ha solo 9 anni Victor. E ne aveva 4 quando ha iniziato a familiarizzare con il suo primo pad, influenzato dal padre e dallo zio. Una famiglia di videogiocatori dove  Lil' Poison, questo il suo nome da giocatore si distingue per abilità davanti allo schermo: a nove anni è ormai diventato un fenomeno, quasi imbattibile e l'America impazzisce per lui (guarda la fotogallery).

E' apparso in molti programmi Tv, come il famoso "60 minutes" ed è addirittura finito sulla prima pagina del  New York Times. Un'attenzione che ha avvicinato uno sponsor, una ditta di giocattoli che gli paga 20 mila dollari ed addirittura un regista che sta girando un documentario sulla sua vita. A parte il business creato intorno a questo ragazzino, è da rimarcare che Victor con il joystick in mano ci sa proprio fare: e non a tornei per bambini, ma in raduni internazionali con i migliori giocatori in circolazione, dove sta accumulando vittorie e soldi. Basta pensare che a 5 anni era già nei best 64 e a 7 perse in finale (contro suo zio), sbaragliando più di 500 concorrenti, in un torneo svoltosi a Chicago.

Ma smessi i panni di star (ha anche un suo sito web), Victor è un bambino normale, con buoni voti e a cui piace andare in bicicletta e suonare il violino e che si concede non più di 2 ore giornaliere davanti al pc quando non è impegnato in allenamenti per i tornei. Fino a domani sarà impegnato, nel New Jersey, alla Major league gaming pro-circuit event insieme ad altri 2.500 giocatori per contendersi il titolo di "Titano di Halo 2" ed il montepremi di 20 mila dollari.

Un'infanzia non proprio usuale per un bambino della sua età, che si ritrova ricco e famoso, ma molti si chiedono, quanto è influenzato dai videogiochi? Difficile dirlo, suo padre gli è sempre molto vicino, spiegandogli il limite che passa tra la realtà virtuale e quella quotidiana. Se consideriamo che è anche un ragazzino parecchio sveglio, a giudicare dalle tante interviste, ma che allo stesso tempo mostra quella normalità che ci dovrebbe sempre essere alla sua età, non possiamo che essere fiduciosi.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018