Excite

Billy Mitchell, Mr. Perfect Score

Non gli daresti un centesimo a vederlo. Un tipico americano 42enne del Massachussetts con l'acconciatura mullet e la cravatta a stelle e strisce che vende salse piccanti ed è proprietario di una catena di ristoranti. Ma se vai oltre e guardi alle sue spalle troverai sicuramente un videogioco. Non console futuristiche, ma vecchi arcade da sala giochi, dove, dopo ore passati a fissare lo schermo, gli occhi chiedevano pietà. Billy è "Il giocatore" arcade per eccellenza, capace di frantumare molti record a giochi come Donkey Kong, Burgertime, Centipede, l'unico che è riuscito in un'impresa che non ha nulla da invidiare allo sbarco lunare: fare un perfect score a Pac-Man.

Era il 3 luglio del 1999. 3,333,360 punti con una sola monetina da 25 cents al Funspot Family Center a Weirs Beach, in New Hampshire - la seconda sala giochi al mondo per estensione e ricchezza di gadgets. Sei ore ininterrotte e 256 livelli superati con una maestria inimitabile, sbaragliando ogni avversario, ma soprattutto la macchina e il gioco che non ha potuto non arrendersi al "Signore del joystick". Era già un giocatore apprezzato e conosciuto nell'ambiente, nell'84 aveva conseguito il titolo di "Video Game Players of the Year" insieme ad altri candidati, ma l'impresa di Pac-Man lo ha consacrato: il 17 settembre del '99 a Tokio, viene insignito del titolo di "Video Game Player of the Century" dal fondatore della Namco, Masaya Nakamura. Lo scorso anno MTV lo ha selezionato nella ristretta cerchia dei "The 10 Most Influential Video Gamers Of All Time."

Una vita fatta di pallini da mangiare e bonus da conquistare che gli hanno dato la celebrità e anche un certo grado di ricchezza. E ai giochi di oggi non ci gioca: troppo complicati e cervellotici. Mito.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018