Excite

Assassin’s Creed 4 e l’età d’oro della pirateria

Ogni lavoro della saga di Assassin’s Creed ha, dietro di sé, un importante studio per quanto riguarda l’epoca storica in cui è ambientato. Anche questo Black Flag non è da meno e, proprio per questo, Ubisoft ha deciso di rilasciare, sotto forma di video, alcune informazioni proprio sull’epoca d’oro dei pirati.

Com’è nata la pirateria? Perché, proprio all’inizio del diciottesimo secolo è diventata così importante? Si tratta di un fenomeno che si è venuto a potenziare dopo il 1713, anno in cui ilTrattato di Utrecht ha posto un periodo di pace tra le potenze europee che, da circa due secoli, si davano battaglia per il predominio di terre e ricchezze. Rimasti così senza lavoro, senza prospettive future e molto arrabbiati, alcuni marinai hanno dato voce alle loro frustrazioni alimentando, appunto, il fenomeno della pirateria.

Ed è qui che troveremo il nostro Edward Kenway, il pirata addestrato dagli assassini che, tra la violenza e la depravazione dell’epoca, alla ricerca di tesori nascosti in terra, in mare, nelle grandi città caraibiche e, inutile dirlo, sulle navi da depredare, si confronterà con i templari, vogliosi d’instaurare anche qui il loro predominio. Un periodo storico che fiorirà per almeno dieci anni, quello della pirateria, che ha visto come protagonisti dei grandi comandanti carismatici del calibro di Barbanera, Benjamin Hornigold, Calico Jack o Charles Vane.

E allora, dopo tutte queste informazioni sull’età d’oro della pirateria, non siete curiosi di provare il nuovo Assassin’s Creed 4 Black Flag? Purtroppo, per farlo, dovremo attendere ancora qualche mese: il gioco, infatti, sarà disponibile solo dal 31 ottobre 2013 nelle sue versioni per PC, PlayStation 3, Xbox 360, Wii U e console next gen.

videogiochi.excite.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017